Wikibooks è un ottimo portale dove si possono creare (con il metodo wiki…) libri collaborativi e liberamente fruibili e modificabili. Wikibooks è un “parente” stretto di Wikipedia la famosissima enciclopedia on-line, diventata oramai la più importante, completa e visitata enciclopedia al mondo. Wikibooks è stato pensato come strumento didattico, quindi un posto dove creare e condividere materiale strutturato per precise finalità di apprendimento, mentre wikipedia è molto più generico, come lo sono tutte le enciclopedie,  i contenuti sono molto approfonditi e poco adatti ad una fruizione “didattica”.

A Wikibooks tutti possono collaborare, e, visto il suo fine, protagonisti auspicati dovrebbero essere i docenti e gli studenti, cioè coloro che alla fine potrebbero trarre grande vantaggio ad utilizzare quelle risorse. In conclusione, un wikibooks ben progettato e realizzato potrebbe sostituire un libro di testo.

Chi è caldamente invitato a contribuire?

  • Docenti per libera iniziativa, singolarmente (come il sottoscritto, almeno per ora …) o a gruppi (sarebbe l’ideale)
  • Docenti che creano delle attività didattiche (con tutta la classe, o magari con i “migliori” per attività “premio”) con gli studenti finalizzate a contribuire ad un wikibook.
  • Studenti che contribuiscono autonomamente.

La sezione italiana di Wikibooks è ancora in fase di sviluppo, attualmente alcuni libri sono abbastanza sviluppati e tra non molto potranno sostituire quelli cartacei.

Ricordo che finalmente il ministero ha dato ai docenti la possibilità di autocostruirsi i propri materiali didattici, senza più l’obbligo della adozione.

C’è ad esempio un gruppo di insegnanti di Geografia che si sta organizzando a tal fine (questa è la interessantissima pagina di discussione/organizzazione, in fondo a questa pagina si trova l’indice del libro che stanno costruendo)